• Il Teatro alla Scala apre le porte alla moda, l’haute couture di Dolce e Gabbana entra in scena.
        • Una collezione di ottantotto emozioni, forti, potenti, da mozzare il fiato, quella di Domenico Dolce e Stefano Gabbana. L’alta moda primavera – estate 2017 sfila su una passerella di tutto rispetto, il palco del Teatro alla Scala di Milano. Un grande spettacolo sulle note di Giacomo Puccini. Nelle creazioni dei designer ci sono tutto il rigore milanese e la passione siciliana, in un equilibrio perfetto tra decoro, eleganza e originalità. Così i lineari tubini grigi in cachemire vengono contaminati dal barocco con l’aggiunta di bottoni d’oro e tessuto broccato.  gli abiti da cocktail neri con la scollatura ampia e il cappuccio accompagnano i precisi tailleur in tweed con ricami. Non manca all’appello la perfezione degli abiti più preziosi. Corpetti e gonne ampie si accostano alle vesti da gran ballo. Chemisier in velluto, visone a intarsio con il programma della Turandot e la cappa di duchesse con il cartellone di Madama Butterfly in micro paillettes. Ci sono tutte le donne di Puccini, la fanciulla del West e la Tosca. A sorpresa, giacche, cappotti e smoking dal taglio maschile, realizzati dall’alta sartoria uomo. Ma non finisce qui, perché le menti creative di Domenico e Stefano si spingono oltre con le  creazioni dal sapore “work in progress.” Abiti all’apparenza non finiti con nastri svolazzanti e spilli. C’è un’atmosfera solenne in platea, ma stavolta a incantare il pubblico non sono i cantanti lirici  ma la moda italiana di Dolce e Gabbana.
        • Di Silvia Curitti
prev next
 

 

CARLOTTA ONESTI. QUANDO IL MOVIMENTO

E' PURA ELEGANZA

Carlotta è una danzatrice e fa parte del corpo di ballo aggiunto del Teatro alla

Scala di Milano. Dopo essersi diplomata al Teatro dell'Opera di Roma, viene selezionata corne ballerina per esibirsi su uno dei palchi più prestigiosi del mondo.

1.Quando hai scoperto la passione per la danza?

Ho scoperto questa passione quando ero molto piccola. Ricordo ancora il mio primo paio di scarpe con le punte, avevo 4 anni, che emozione!

2.Cosa significa per te essere una ballerina?

essere una ballerina significa avere molte soddisfazioni nella vita ma soprattutto bisogna essere predisposti al sacrificio ed avere molta disciplina e tenacia senza abbattersi davanti alle difficoltà.

3.Quali progetti professionali hai per il futuro?

Il mio obiettivo principale è quello di impegnarmi sempre di più per riuscire ad ottenere risultati sempre migliori. Se un giorno diventerò famosa questo per me non è poi così importante, quello che è fondamentale è saper superare al meglio gli ostacoli che si pongono di fronte a noi.

4.Secondo la tua opinione personale cos'è la danza?

La danza è semplicemente la mia vita, è lo strumento principale che ho per esprimere me stessa.

5.Cosa ne pensi della moda?