prev next
 

 

 
 

Minimal vision

La purezza delle linee, dei colori, un’estetica limpida e diafana.

La bellezza di una dimensione altra e impalpabile colta soltanto dai bagliori di un’immaginazione potente e infinita.

L’astrazione abbraccia la concretezza in uno spazio ultraterreno dove la perfezione del movimento corporeo da vita a una nuova espressione del pensiero.

La plasticità dei volumi accoglie le forme di un’essenza vitale mobile e fluida e apre le porte di un universo in cui armonia ed equilibrio sono le parole d’ordine.

Sono i frammenti di una percezione artistica rivoluzionaria.

Silvia Curitti